Regione Basilicata

Avviso Pubblico efficientamento e risparmio energetico delle imprese

REGIONE BASILICATA


Avviso Pubblico efficientamento e risparmio energetico delle imprese


02 Gennanio 2020

Pubblicato sul BUR Basilicata n.1 del 1 gennaio 2020 l’Avviso pubblico Efficientamento e risparmio energetico delle imprese – Scadenza 13 marzo 2020 – Dotazione finanziaria € 5.117.051,57.

FINALITA’
La finalità della misura è quella di agevolare le imprese nella realizzazione, nelle proprie sedi operative, di investimenti finalizzati al miglioramento dell'efficienza energetica anche attraverso l'utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili per la produzione di energia destinata al solo “autoconsumo” con l’obiettivo di promuovere la riduzione dei consumi e delle correlate emissioni inquinanti e climalteranti degli impianti produttivi mediante la razionalizzazione dei cicli produttivi, l'utilizzo efficiente dell'energia e l’integrazione in situ della produzione di energia da fonti rinnovabili.

SOGGETTI AMMISSIBILI A FINANZIAMENTO
Possono accedere alle agevolazioni le Grandi imprese, le Medie, le Piccole e Micro imprese secondo la definizione di cui al Regolamento (UE) n. 651/2014 che intendono realizzare l’investimento in sedi operative ubicate o da ubicarsi nel territorio della Regione Basilicata e che siano già costituite e iscritte nel Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura territorialmente competente, alla data di inoltro della candidatura telematica.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI
Sono ammissibili ad agevolazione le seguenti tipologie di intervento:
Tipologia 0 - diagnosi energetica e spese tecniche per le sole PMI
Tipologia A - Interventi di efficienza energetica
Tipologia B - Interventi di installazione di impianti da fonti rinnovabili.

SETTORI DI ATTIVITÀ
Il settore di attività deve rientrare in uno dei seguenti Codici ATECO ISTAT 2007:
C - Attività manifatturiere con l’esclusione dei seguenti codici: 20.61, 24.102, 24.20.1, 24.20.2, 24.31, 24.32, 24.33, 24.34, 30.113, 33.15
G – Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli;
I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione;
J – Servizi di informazione e comunicazione;
N – Noleggio, agenzia di viaggio, servizi di supporto alle imprese, ad esclusione delle divisioni 77, 78, 79, 80, 81;
Q – Sanità e assistenza sociale;
R - Attività creative, artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento;
S – Altre attività di servizi, ad esclusione della divisione 94.

SPESE AMMISSIBILI
Sono ammissibili ad agevolazione:
-Spese per consulenza
-Spese connesse all’investimento materiale.

INTENSITÀ DELL’AGEVOLAZIONE
Sull’importo delle spese sostenute ritenute ammissibili è concesso un contributo in conto impianti, nel rispetto delle varie disposizioni in materia di aiuti di Stato e di Regolamento UE come di seguito riportato:
-per le Grandi Imprese un aiuto non superiore al 30% delle spese ammesse ad agevolazione fino ad un contributo massimo di € 250.000,00 e massimo di € 350.000,00 per le grandi imprese energivore4;
- per le Medie Imprese un aiuto non superiore al 40% delle spesa ammesse ad agevolazione fino ad un contributo massimo di € 200.000,00 e massimo di € 250.000,00 per le imprese energivore;
- per le Piccole Imprese un aiuto non superiore al 50% delle spese ammesse ad agevolazione fino ad un massimo di € 300.000,00 e massimo di € 500.000,00 per le imprese energivore;
- per le Micro Imprese un aiuto non superiore al 50% delle spese ammesse ad agevolazione fino ad un massimo di € 150.000,00 e massimo di € 200.000,00 per le imprese energivore.
L’impresa deve garantire che almeno una quota del 25% dell’investimento candidato deve essere priva di qualsiasi forma di sostegno pubblico.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
La procedura di presentazione delle domande di agevolazione è a sportello telematico. Lo sportello sarà aperto dalle ore 8.00 del giorno 01/02/2020 e fino alle ore 20.00 del giorno 13/03/2020. Differimenti dei termini potranno essere stabiliti con provvedimento del Dirigente dell’Ufficio competente.
Nel caso in cui a chiusura dello sportello le domande di agevolazione pervenute non assorbano l’intera dotazione finanziaria dell’Avviso Pubblico, lo sportello telematico sarà riaperto entro 5 giorni dalla data di chiusura dello sportello precedente. Potranno essere aperti più sportelli fino a completo esaurimento delle risorse finanziarie che sono state o saranno assegnate al presente Avviso Pubblico.

DOTAZIONE FINANZIARIA
La dotazione finanziaria complessiva dell’ Avviso è pari a € 29.223.126,00 di cui €21.900.000,00 a valere sul PO FESR 2014-2020 ed € 7.323.126,00 su FSC 2014-2020.
La dotazione finanziaria complessiva è pari ad €5.117.051,57 così ripartita:
- € 2.558.525,78 a favore delle Grandi imprese;
- € 2.558.525,79 a favore delle PMI (micro, piccole e medie imprese).
L’Amministrazione Regionale si riserva la facoltà di destinare risorse aggiuntive a quelle attualmente stanziate.

SOGGETTO GESTORE
Dipartimento Politiche di Sviluppo, Lavoro, Formazione e Ricerca o eventualmente da un Soggetto terzo delegato.

Scarica il Bando e la modulistica qui
Hai un'idea o un progetto d'impresa innovativo?
Sei una startup e vuoi entrare nel Sistema IncHUBatori di Impresa ?

CONTATTI

tel (+39) 0971 50661 -  m (+39) 335 5964925 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PARTNERSHIP DI PROGETTO

Regione Basilicata
Sviluppo Basilicata
Università degli Studi della Basilicata
Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020
Sistema IncHUBatori di Impresa è partner di SiamoSoci, gestore della piattaforma di equity crowdfunding italiana
Image